Sicc e Pisill (Seppie e Piselli) la ricetta campione di Primavera

Sicc e Pisill (Seppie e Piselli) la ricetta campione di Primavera

1396
0
CONDIVIDI

Ebbene si, archiviata la sagra ma non la nostra voglia di condividere con voi la ricetta segreta di “Sicc e pisill”, manicaretto che reso celebre mia zia in tutto il mondo conosciuto.

“Sicc e pisill” (cioè seppie in umido con piselli) è una di quelle leccornie che rievoca casa, la famiglia con quei sapori che conquistano tutti i commensali. Il procedimento per ottenere un piatto di “Sicc e Pisill” non è affatto complesso ma ci sono dei piccoli accorgimenti che a cottura ultimata potrebbero fare la differenza.

Come recitava lo slogan di una famosa pubblicità, “la Seppia è nulla senz i pisill”

Ingredienti (5/6 persone)

  • 4 belle Seppie grandi pulite (circa un chilo da pulire. Se poi avete la fortuna di avere un pescatore di fiducia, andate a nozze)
  • 400g di Pisellini primavera (quelli del tuo contadino di fiducia ancora meglio)
  • mezzo bicchiere di Vino bianco
  • 300g di Passata di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • olio
  • prezzemolo
Preparazione

Cucinate separatamente le seppie dai piselli perché così è possibile controllare meglio le due cotture e dunque evitare di avere stracotti i piselli e le seppie ancora dure. (Questo è il primo trucchetto).

Tritate la cipolla bianca finemente e poi dividetela in due parti.

Prendete una parte di cipolla e versatela in un tegame con un po’ di olio e lo spicchio di aglio, rosolatela lentamente a fuoco dolce, unite le seppie pulite e fatte a strisce partendo dal verso della larghezza, dalla base per intenderci.

Fate insaporire e aggiungete il vino bianco che dovrà evaporare a fiamma sostenuta.

Salate poco, unite la passata di pomodoro (se volete condire più pasta aggiungete altri 100g di passata) e cominciate la lunga fase di cottura , se le seppie sono grosse vi occorrerà almeno una mezz’oretta, allungate ogni tanto con un po’ di acqua e regolatevi infilando verso la fine i rebbi di una forchetta nella polpa, quando la sentirete tenera la seppia sarà cotta. Nel frattempo mettete la cipolla rimanente in un tegame con un po’ di olio e unite i piselli che porterete a cottura.

Cinque minuti prima di spegnere il fuoco delle seppie unite i piselli per farli insaporire con le seppie, aggiustate ancora di sale , pepe o peperoncino se piace e portate in tavola bello caldo con una spolverata di prezzemolo tritato.