Cerchiara di Calabria: fede, avventura e… Grotta delle Ninfe

Cerchiara di Calabria: fede, avventura e… Grotta delle Ninfe

124
0
CONDIVIDI

A grande richiesta, ritorna la nostra rubrica “Borghi fantastici…ecco dove trovarli. Oggi è la volta di Cerchiara di Calabria, piccolo paesino della Sibaritide arroccato alle falde del Monte Sellaro.

CERCHIARA DI CALABRIA TRA STORIA…

Antichissimo sito che alcuni storici fanno risalire all’età preellenica, Cerchiara è ricca di monumenti ed opere d’arte e gode di un panorama tra i più suggestivi e affascinanti di tutto il condominio. E’ chiaro che per condominio si intende tutti, ma proprio tutti i paesini della Sibaritide.

Nonostante i numerosi reperti ritrovati però, notizie certe relative alla sua esistenza, però, si hanno soltanto nel periodo bizantino in cui, con il nome di Ciclarium, sembra sia stata al centro di una zona monastica di grande importanza.

Vuoi sapere da dove proviene il nome? Teh, pront’ cavc allu mastr. Secondo alcune menti eccelse, Cerchiara potrebbe derivare dalla quercia che cresce spontaneamente sul suo territorio (dunque Querciaia, Querciara, Cerchiara); altri illuminati invece scomodano il vocabolo semita kirkis (bollente) per la presenza in loco di una sorgente termale sulfurea; c’è anche chi lo riconduce al greco kirkos o al latino circus facendo riferimento alla cerchia di monti che circondano il paese oppure al cerchio di fortificazione che proteggeva gli abitanti dagli attacchi dei Saraceni. Tanta roba, ah?

…FEDE E CULTURA…

Se vieni già da Noi, non puoi non fare un salto a Cerchiara. Troppe curve? Vabbè, parti la mattina presto, a stomaco vuoto.

Il Centro storico di Cerchiara di Calabria ha una conformazione pressochè medievale, con casi basse che fanno da corollario alla Chiesa di San Giacomo (di origine bizantina ma rifatta in stile Barocco nel Settecento). C’era anche un castello trecentesco ma ne rimangono solo i ruderi.

Da visitare assolutamente, l’Orfanotrofio di S. Maria, l’antico monastero di Loreto, e l’annessa Chiesa di Sant’Antonio e Palazzo della Piana, un’imponente costruzione quadrilatera con cortile interno, edificato dai Pignatelli di Strongoli (1600), che sorge sulla destra della piccola valle del Caldanelle, all’inizio della strada che in salita conduce al paese.

A qualche chilometro oltre l’abitato, a circa mille metri di altitudine, sorge il Santuario della Madonna delle Armi, meta costante di fedeli provenienti soprattutto dall’Alto Jonio cosentino e dalla Basilicata, in particolare in occasione della grande festa della Madonna che si celebra il 25 aprile.

Particolari inoltre sono le numerose grotte, abitate in passato da eremiti. Tra le più importanti: l’Abisso del Biforco, che sprofonda fino a 683 metri, le grotte della Serra del Gufo, e l’Antro delle Ninfe, le cui acque erano già usate a scopo terapeutico dai sibariti

…AVVENTURA E BENESSERE!

Per gli amanti del brivido e delle vacanze all’insegna dell’escursionismo, Cerchiara offre diverse possibilità che vi lasceranno senza fiato.

Per maggiori info clicca qui

Per scoprire alcune recensioni sulla Ferrata Ramo Imperiale, clicca qui

Dopo tutto ‘sto camminare, è il momento di un po’ di meritato relax.

A Cerchiara di Calabria infatti, è possibile visitare la Grotta delle Ninfe, dove, secondo la leggenda, dimoravano le Ninfe Lusiadi, creature semidivine, che con le acque della sorgente curavano il corpo e l’anima dei bagnanti. Nota già agli abitanti di Sibari, il sito e la struttura, nata per valorizzare al meglio il sito termale, oggi sono diventate una meta privilegiata, collaudata e constatata anche dal sottoscritto.

 

Grotta delle Ninfe- sito termale

 

Beh, giusto per riassumere…Cerchiara di Calabria è Fede, cultura, storia, avventura e benessere. Cos’altro vuoi di più dalla vita? Un Lucano? Naahh…meglio un Del Capo.

P.s. Ti abbiamo convinto e non vedi l’ora di fare un salto a Cerchiara? Sì? Allora fà na cos’… clicca qui.