I segni della Briscola, è quasi telepatia!

I segni della Briscola, è quasi telepatia!

3180
0
CONDIVIDI

Un “forestiero” entra in un bar, tutto d’un tratto si ritrova davanti una scena che difficilmente potrà capire da solo. Ammiccamenti, spasmi, bocca, spalle, mani e occhi che si muovo in modo strano. Non sapeva di essersi imbattuto nello strano mondo dei segni della Briscola!

L’estate è alle porte allora, un po’ per rendere omaggio ai veterani di questo gioco e un po’ per aiutare i meno esperti, vi sveliamo il significato di alcuni misteriosi gesti in cui vi imbatterete.

Per chi non sapesse come si gioca a Briscola, troverete le regole cliccando su questo link. Qui ci sono cose più importanti in ballo e quindi balliamo!

La Briscola è sopratutto un momento di aggregazione tra due o più compari (con tanto di platea alle spalle di chi gioca) ma anche opportunità per sfasciare amicizie storiche e/o consolidate dinamiche familiari. Da noi, giù al Sud, giocare a carte è comparabile ad una vera e propria guerra e la bevanda che ti sorseggi alla fine (da condividere assolutamente), il calice col sangue del tuo avversario è il premio da gustare e sfoggiare.

Una delle componenti più spettacolari del gioco è la “segnata” (i segni), cioè gli “spasmi di cui parlavamo prima” o meglio movimenti volontari per far capire al tuo compagno le carte in tuo possesso.

Inutile dire che i gesti devono essere compiuti con rapidità e precisione per non farsi “sgamare”. Nelle coppie con grande esperienza di gioco è prevista la “segnata falsa”. Per ingannare l’avversario con segni di carte che in realtà non si posseggono, ma quello è il “livello professionisti”.

Da non dimenticare assolutamente, i bar di giù non sono luoghi adatti per fare pratica quindi ecco alcune semplici indicazioni per realizzare i “segni” nel migliore dei modi.

Ecco i nostri “segni”:

  • Asso di briscola: “cicatella”; occhiolino ammiccante
  • Re di briscola: gonfiare le labbra a mo’ di pesce palla
  • Tre di briscola: storcere l’angolo sinistro della bocca
  • Cavallo di briscola: alzare leggermente una spalla
  • Fante di briscola: sporgere leggermente la lingua tra le labbra
  • Scartini di briscola: sfregare il pollice e l’indice sul petto o sul rettangolo di gioco
  • Mancanza di briscole: alzare gli occhi al cielo ma comunque bluffare sempre!
  • Carichi: segnalare soltanto in caso di esplicita richiesta del compagno. Ogni passo falso potrebbe costarti il raggio.

N.B. Per i meno attenti, paese che vai, segni che trovi quindi fate attenzione…questo è soltanto il vademecum per evitare figure barbine da Noi!